Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 5398 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Venerdì, 11 Novembre 2011

Classificare la dermatite digitale nella vacca da latte

Scritto da

  • Un metodo semplificato basato sul sistema classificativo di Mortellaro
Vota questo articolo
(0 Voti)
Classificare la dermatite digitale nella vacca da latteLa diagnosi di dermatite digitale (DD) nella vacca è cruciale per valutare l’efficacia delle misure di controllo. Uno studio ha valutato l’accordo intra- e interosservatore e l’accuratezza di un metodo semplice per classificare le lesioni della DD basato sull’ispezione del piede pulito in sala di mungitura con uno specchio orientabile e una lampada frontale potente.

I piedi posteriori di 242 vacche Holstein di 4 allevamenti venivano ispezionati contemporaneamente da 5 osservatori (per valutare l’accordo inter-osservatore) durante due lattazioni consecutive (per valutare l’accordo intraosservatore). Tale ispezione era seguita dall’ispezione dei piedi in una gabbia per pareggio, considerata il test gold standard per valutare l’accuratezza.

L’affidabilità del metodo veniva valutata utilizzando sia il sistema di punteggio M a 5 stadi (M0 - M4, M sta per Mortellaro) sia un sistema semplificato in cui gli stadi M3 e M4 erano unificati. Poiché la maggior parte dei disaccordi concerneva gli stadi M3 e M4, la performance veniva migliorata con il sistema di punteggio semplificato. Con quest’ultimo, il metodo aveva un buon accordo intraosservatore (percentuale di accordo complessivo (PA) = 80%, kappa pesata Kw =0,71) e un buon accordo interosservatore (PA=77%, Kw=0,66)]. L’accordo con il test gold standard era moderato (PA=69%, Kw=0,58).

Considerando l’assenza versus la presenza di una lesione DD in un piede, il metodo aveva una buona sensibilità (0,90) e specificità (0,80). Il tempo speso per l’ispezione variava da 30 a 60 secondi per vacca.

L’ispezione dei piedi puliti con uno specchio orientabile e una lampada frontale potente in sala di mungitura è un metodo affidabile, economico e rapido, concludono gli autori, che può essere utile sia per gli allevatori sia per i ricercatori, soprattutto quando deve essere valutato contemporaneamente lo stato DD di molti capi da latte. L’affidabilità del metodo può essere migliorata utilizzando criteri descrittivi più precisi per la discriminazione di ciascuno stadio M.



"A simple method to score digital dermatitis in dairy cows in the milking parlor" Relun A, Guatteo R, Roussel P, Bareille N. J Dairy Sci. 2011 Nov;94(11):5424-34.



Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Classificare la dermatite digitale nella vacca da latteLa diagnosi di dermatite digitale (DD) nella vacca è cruciale per valutare l’efficacia delle misure di controllo. Uno studio ha valutato l’accordo intra- e interosservatore e l’accuratezza di un metodo semplice per classificare le lesioni della DD basato sull’ispezione del piede pulito in sala di mungitura con uno specchio orientabile e una lampada frontale potente.

I piedi posteriori di 242 vacche Holstein di 4 allevamenti venivano ispezionati contemporaneamente da 5 osservatori (per valutare l’accordo inter-osservatore) durante due lattazioni consecutive (per valutare l’accordo intraosservatore). Tale ispezione era seguita dall’ispezione dei piedi in una gabbia per pareggio, considerata il test gold standard per valutare l’accuratezza.

L’affidabilità del metodo veniva valutata utilizzando sia il sistema di punteggio M a 5 stadi (M0 - M4, M sta per Mortellaro) sia un sistema semplificato in cui gli stadi M3 e M4 erano unificati. Poiché la maggior parte dei disaccordi concerneva gli stadi M3 e M4, la performance veniva migliorata con il sistema di punteggio semplificato. Con quest’ultimo, il metodo aveva un buon accordo intraosservatore (percentuale di accordo complessivo (PA) = 80%, kappa pesata Kw =0,71) e un buon accordo interosservatore (PA=77%, Kw=0,66)]. L’accordo con il test gold standard era moderato (PA=69%, Kw=0,58).

Considerando l’assenza versus la presenza di una lesione DD in un piede, il metodo aveva una buona sensibilità (0,90) e specificità (0,80). Il tempo speso per l’ispezione variava da 30 a 60 secondi per vacca.

L’ispezione dei piedi puliti con uno specchio orientabile e una lampada frontale potente in sala di mungitura è un metodo affidabile, economico e rapido, concludono gli autori, che può essere utile sia per gli allevatori sia per i ricercatori, soprattutto quando deve essere valutato contemporaneamente lo stato DD di molti capi da latte. L’affidabilità del metodo può essere migliorata utilizzando criteri descrittivi più precisi per la discriminazione di ciascuno stadio M.



"A simple method to score digital dermatitis in dairy cows in the milking parlor" Relun A, Guatteo R, Roussel P, Bareille N. J Dairy Sci. 2011 Nov;94(11):5424-34.



Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Letto 19 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.