Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7042 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Lunedì, 23 Novembre 2020

Trattamento della cheratocongiuntivite eosinofilica felina

Tardo Antonio Maria

  • Descrivere l’efficacia della terapia con triamcinolone somministrato per via sottocutanea
FEK gattoLo scopo di questo studio retrospettivo caso-controllo era quello di descrivere l'efficacia del triamcinolone, somministrato per via sottocutanea, per il trattamento della cheratocongiuntivite eosinofila felina (feline eosinophilic keratoconjunctivitis, FEK).Sono stati inclusi gatti con diagnosi di FEK confermata citologicamente; le cartelle e le immagini cliniche sono state valutate retrospettivamente e le lesioni sono state classificate in modo semiquantitativ...

Lunedì, 23 Novembre 2020

Influenza della terapia glucocorticoidea sui livelli sierici di lipasi DGGR nel cane

Tardo Antonio Maria

  • L’influenza della terapia con prednisolone non sembrava essere clinicamente rilevante
bulldog bowsL'attività sierica della lipasi 1,2-O-dilauril-rac-glicerolo-3-acido glutarico- (6'-metilresorufin) estere (DGGR) mostra una buona concordanza con la lipasi pancreatica (cPL) nel cane. Sebbene la terapia con prednisolone non sembri influenzare la concentrazione sierica di cPL, la sua influenza sulla lipasi DGGR non è nota. Lo scopo dello studio era quello di valutare l'effetto della terapia con prednisolone sull'attività sierica della lipasi DGGR nel ca...

Lunedì, 23 Novembre 2020

Artrite settica nel puledro

Tardo Antonio Maria

  • Valutare i fattori associati alla sopravvivenza e le performance di gara di puledri trattati per l’artrite settica
A young foal of a dark brown color grazes on a green meadow against a background of a young forest in the rays of the setting sun in the Caucasus.In letteratura sono presenti informazioni limitate riguardo i fattori associati alla sopravvivenza e sulle performance di gara a lungo termine nei puledri purosangue trattati per l'artrite settica. L’obiettivo di questo studio era quello di indagare i fattori associati alla sopravvivenza e analizzare le performance di gara dei pu...

Venerdì, 20 Novembre 2020

Terapia con pimobendan nei gatti con cardiopatie ostruttive e non ostruttive

Michele Tumbarello Med Vet PhD student

  • La terapia con pimobendan si è dimostrata sicura in questo studio su 270 gatti cardiopatici.
gatto cuoreIl pimobendan è spesso usato off-label per il trattamento dei gatti con insufficienza cardiaca congestizia (CHF). Esiste preoccupazione per la sicurezza del pimobendan nei gatti con cardiopatie ostruttive (OTO).Gli autori di questo studio avevano l’obiettivo di dimostrare che nei gatti trattati con pimobendan, l'incidenza degli effetti avversi non sarebbe stata differente tra gatti con OTO e gatti con cardiomiopatia non ostruttiva....

Venerdì, 20 Novembre 2020

Effetti gastroenterici della terapia con FANS ed inibitore di pompa protonica nel cane

Michele Tumbarello Med Vet PhD student

  • Studio retrospettivo su 6 cani sani che valuta la disbiosi fecale e l'infiammazione gastrointestinale.
beagle Gli inibitori di pompa protonica (per es. omeprazolo) vengono comunemente somministrati in associazione a farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS, come per es. carprofen) a scopo profilattico, per ridurre il rischio di lesioni gastrointestinali (GI). Tuttavia, le prove a sostegno di questa terapia sono poco evidenti da un punto di vista scientifico ed inoltre, tale pratica, potrebbe esacerbare la disbiosi e l'infiammazione.Questo studio prospettico aveva l’obiettivo di valutare l'effe...

Venerdì, 20 Novembre 2020

Farmacocinetica dell'ivermectina nel coniglio

Michele Tumbarello Med Vet PhD student

  • Variazione dell'attività antinematode dell'ivermectina quando somministrata con verapamil.
rabbit ivermectinaQuesto studio aveva lo scopo di indagare l'influenza dell'inibizione della glicoproteina P (P-gp), mediata da verapamil, sulla farmacocinetica dell'ivermectina (IVM) somministrata per via orale e sottocutanea (SC) ai conigli.Venti conigli sono stati assegnati a 4 gruppi (n = 5); ogni paziente ha ricevuto IVM per via orale o SC (0,4 mg/kg) in monoterapia o in combinazione con verapamil (2 mg/kg SC, 3 volte a intervalli di 12 ore) . Campioni di plasma, feci e urine sono ...

Pagina 1 di 1163

SCIVAC Rimini Web

eveditoria Editoria Scientifica

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.