Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6457 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Venerdì, 18 Luglio 2008

Correlazione tra reperti RM e diagnosi istologica di rinopatia nel cane

  • L'effetto massa non è specifico per neoplasia
Vota questo articolo
(0 Voti)
Correlazione tra reperti RM e diagnosi istologica di rinopatia nel caneUno studio retrospettivo ha valutato la correlazione tra aspetti RM (risonanza magnetica) e diagnosi istologica in 78 cani affetti da rinopatia. Gli aspetti RM valutati erano la presenza di un effetto massa, il coinvolgimento del seno frontale, del seno sfenoidale e del recesso mascellare, l'infiltrazione del nasofaringe da parte di tessuti molli, la distruzione dei turbinati nasali, la lisi dell'osso vomere, la distruzione dell'osso paranasale, l'erosione della placca cribriforme e l'estensione della lesione (es., unilaterale o bilaterale).

Si identificava una malattia neoplastica in 33 cani, una rinite infiammatoria in 38 e una rinite micotica in 7. L'estensione della lesione non era significativamente associata alla diagnosi istologica. L'assenza dell’effetto massa era significativamente associata alla malattia infiammatoria.

Tuttavia, la presenza di una massa non era specifica per neoplasia. Nei cani con evidenza di una massa nelle immagini RM, la distruzione dei turbinati nasali e l'invasione del seno frontale e del recesso mascellare non erano utili per distinguere le lesioni neoplastiche da quelle non neoplastiche, mentre lo erano l'erosione della placca cribriforme, la lisi dell'osso vomere, la distruzione dell'osso paranasale, l'invasione del seno sfenoidale e l’invasione del nasofaringee.

I risultati suggeriscono che, concludono gli autori, nei cani affetti da una rinopatia, l'assenza di un effetto massa nelle immagini RM era significativamente associata alla malattia infiammatoria. Nei cani con un effetto massa nelle immagini RM, la lisi dell'osso vomere, l'erosione della placca cribriforme, la distruzione dell'osso paranasale, l'invasione del seno sfenoidale e del nasofaringee da parte di una massa erano significativamente associati alla diagnosi di neoplasia.





“Association of magnetic resonance imaging findings and histologic diagnosis in dogs with nasal disease: 78 cases (2001—2004)” Macon S. Miles, Ravinder S. Dhaliwal, Michael P. Moore, Ann L. Reed. Journal of the American Veterinary Medical Association. June 15, 2008, Vol. 232, No. 12, Pages 1844-1849





MariaGrazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Correlazione tra reperti RM e diagnosi istologica di rinopatia nel caneUno studio retrospettivo ha valutato la correlazione tra aspetti RM (risonanza magnetica) e diagnosi istologica in 78 cani affetti da rinopatia. Gli aspetti RM valutati erano la presenza di un effetto massa, il coinvolgimento del seno frontale, del seno sfenoidale e del recesso mascellare, l'infiltrazione del nasofaringe da parte di tessuti molli, la distruzione dei turbinati nasali, la lisi dell'osso vomere, la distruzione dell'osso paranasale, l'erosione della placca cribriforme e l'estensione della lesione (es., unilaterale o bilaterale).

Si identificava una malattia neoplastica in 33 cani, una rinite infiammatoria in 38 e una rinite micotica in 7. L'estensione della lesione non era significativamente associata alla diagnosi istologica. L'assenza dell’effetto massa era significativamente associata alla malattia infiammatoria.

Tuttavia, la presenza di una massa non era specifica per neoplasia. Nei cani con evidenza di una massa nelle immagini RM, la distruzione dei turbinati nasali e l'invasione del seno frontale e del recesso mascellare non erano utili per distinguere le lesioni neoplastiche da quelle non neoplastiche, mentre lo erano l'erosione della placca cribriforme, la lisi dell'osso vomere, la distruzione dell'osso paranasale, l'invasione del seno sfenoidale e l’invasione del nasofaringee.

I risultati suggeriscono che, concludono gli autori, nei cani affetti da una rinopatia, l'assenza di un effetto massa nelle immagini RM era significativamente associata alla malattia infiammatoria. Nei cani con un effetto massa nelle immagini RM, la lisi dell'osso vomere, l'erosione della placca cribriforme, la distruzione dell'osso paranasale, l'invasione del seno sfenoidale e del nasofaringee da parte di una massa erano significativamente associati alla diagnosi di neoplasia.





“Association of magnetic resonance imaging findings and histologic diagnosis in dogs with nasal disease: 78 cases (2001—2004)” Macon S. Miles, Ravinder S. Dhaliwal, Michael P. Moore, Ann L. Reed. Journal of the American Veterinary Medical Association. June 15, 2008, Vol. 232, No. 12, Pages 1844-1849





MariaGrazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 663 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.