Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6617 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 11 Gennaio 2017

Trattamento della sindrome metabolica equina: una casistica clinica

  • Può essere efficace un programma nutrizionale e di esercizio fisico progettato individualmente
Vota questo articolo
(0 Voti)

emsIl trattamento della sindrome metabolica equina (EMS) è fondamentale per migliorare la sensibilità all’insulina e ridurre il rischio di laminite. La riduzione dell’apporto calorico e l’aumento dell’esercizio fisico sono i caposaldi del trattamento ma è prevedibile una scarsa compliance da parte del proprietario.
Uno studio clinico restrospettivo ha determinato se fosse possibile ottenere una significativa riduzione del peso accompagnata da un miglioramento della sensibilità all’insulina nei cavalli e nei pony con EMS gestita dal proprietario nel proprio ambiente abituale e sotto guida veterinaria.

Tra i cavalli e i pony osservati presso due cliniche universitarie per la valutazione e il trattamento di una sospetta EMS si escludevano i soggetti con disfunzione della pars intermedia ipofisaria (PPID). Si assegnavano ai proprietari una dieta e un programma di esercizio fisico progettatati individualmente, da seguire per 3-6 mesi. Dopo il periodo di trattamento si ripetevano gli esami clinici e i test endocrini confrontandoli con la valutazione iniziale.

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.

Scritto da
Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD

Letto 1578 volte Ultima modifica il Mercoledì, 11 Gennaio 2017 12:52

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.