×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 359

Stampa questa pagina
Lunedì, 16 Gennaio 2017

Erniorrafia diaframmatica: sopravvivenza postoperatoria in cane e gatto

  • Maggiore durata dell’intervento, lesioni concomitanti e necessità perioperatoria di ossigeno associati a mortalità più elevata
Vota questo articolo
(0 Voti)

erniaUno studio ha valutato la mortalità perioperatoria dopo riduzione dell'ernia diaframmatica traumatica analizzando le cartelle cliniche di 17 gatti e 79 cani sottoposti a erniorrafia diaframmatica. Il tasso di sopravvivenza perioperatoria combinato era dell’81,3% (88,2% nei gatti e 79,8% nei cani). I dati relativi ai casi acuti e cronici venivano analizzati separatamente. Tra i casi acuti (12 gatti e 48 cani), 10 gatti (83,3%) e 38 cani (79,2%) sopravvivevano fino alle dimissioni. Tra i casi cronici (5 gatti e 31 cani), 5 gatti (100%) e 25 cani (80,6%) sopravvivevano fino alle dimissioni.

Il tempo intercorso tra trauma e chirurgia, tra trauma e ammissione in clinica e tra ammissione e chirurgia non era associato alla sopravvivenza. Sia per il cane sia per il gatto, una maggiore durata dell’anestesia e della procedura chirurgica era associata a una maggiore mortalità (rispettivamente, P = 0,0013 e 0,004). I soggetti con concomitanti traumi dei tessuti molli e ortopedici avevano un rischio 7,3 volte maggiore di mortalità rispetto a quelli senza traumi di questo tipo. I soggetti che erano ossigeno-dipendenti avevano un rischio 5,0 volte maggiore di mortalità rispetto a quelli che non lo erano. Non vi erano altre variabili significativamente associate alla sopravvivenza.

Nei cani e gatti sottoposti a chirurgia per un’ernia diaframmatica traumatica, una maggiore durata dell’anestesia, una maggiore durata della procedura chirurgica, concomitanti lesioni dei tessuti molli, concomitanti lesioni dei tessuti molli e ortopediche e la dipendenza perioperatoria dall’ossigeno erano associati a una maggiore mortalità, concludono gli autori.


Prognostic indicators for perioperative survival after diaphragmatic herniorrhaphy in cats and dogs: 96 cases (2001-2013).”Legallet C, Thieman Mankin K, Selmic LE. BMC Vet Res. 2017 Jan 7; 13 (1): 16.




Letto 6530 volte Ultima modifica il Lunedì, 16 Gennaio 2017 11:00