Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6351 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Lunedì, 23 Gennaio 2017

Prevalenza del vomito nei cani con effusione pericardica

  • Comune, in particolare nei soggetti con evidenza di ipoperfusione
Vota questo articolo
(0 Voti)

effuLe effusioni pericardiche (PE) sono comuni nel cane. I segni clinici possono essere vaghi, prima dello sviluppo del tamponamento cardiaco e degli scompensi cardiovascolari associati. In alcuni cani è stata segnalata anche la presenza di vomito, tuttavia la reale prevalenza di questo sintomo nei cani con PE non è nota. Uno studio ha descritto la prevalenza del vomito associato a PE e ha determinato se tale sintomo fosse correlato alla causa di effusione, alla concentrazione plasmatica di lattato alla presentazione e al volume di PE asportato.

Si rivedevano retrospettivamente le cartelle cliniche di 49 cani con diagnosi di PE. Tra i 49 soggetti, 25 (51%) avevano vomitato di recente. Il vomito era più comune nei cani con lattato plasmatico iniziale > 5,0 mmol/L ma non era correlato alla causa specifica di PE. Il volume di PE ottenuto mediante pericardiocentesi non differiva tra cani con (8,7 ± 3,4 mL/kg) e senza (9,1 ± 4,3 mL/kg) anamnesi di vomito.

Il vomito è un sintomo comune nei cani con PE e in particolare nei soggetti con evidenza di ipoperfusione. L’effusione pericardica dovrebbe essere inclusa nella diagnosi differenziale dei cani con anamnesi di vomito e che presentano debolezza o collasso, concludono gli autori.

“Prevalence of vomiting in dogs with pericardial effusion.” Fahey R, Rozanski E, Paul A, Rush JE. J Vet Emerg Crit Care (San Antonio). 2017 Jan 12.

Scritto da
Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD Med Vet PhDstudent

Letto 1421 volte Ultima modifica il Lunedì, 23 Gennaio 2017 11:59

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.