Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6420 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Lunedì, 23 Gennaio 2017

Prevalenza del vomito nei cani con effusione pericardica

  • Comune, in particolare nei soggetti con evidenza di ipoperfusione
Vota questo articolo
(0 Voti)

effuLe effusioni pericardiche (PE) sono comuni nel cane. I segni clinici possono essere vaghi, prima dello sviluppo del tamponamento cardiaco e degli scompensi cardiovascolari associati. In alcuni cani è stata segnalata anche la presenza di vomito, tuttavia la reale prevalenza di questo sintomo nei cani con PE non è nota. Uno studio ha descritto la prevalenza del vomito associato a PE e ha determinato se tale sintomo fosse correlato alla causa di effusione, alla concentrazione plasmatica di lattato alla presentazione e al volume di PE asportato.

Si rivedevano retrospettivamente le cartelle cliniche di 49 cani con diagnosi di PE. Tra i 49 soggetti, 25 (51%) avevano vomitato di recente. Il vomito era più comune nei cani con lattato plasmatico iniziale > 5,0 mmol/L ma non era correlato alla causa specifica di PE. Il volume di PE ottenuto mediante pericardiocentesi non differiva tra cani con (8,7 ± 3,4 mL/kg) e senza (9,1 ± 4,3 mL/kg) anamnesi di vomito.

Il vomito è un sintomo comune nei cani con PE e in particolare nei soggetti con evidenza di ipoperfusione. L’effusione pericardica dovrebbe essere inclusa nella diagnosi differenziale dei cani con anamnesi di vomito e che presentano debolezza o collasso, concludono gli autori.

“Prevalence of vomiting in dogs with pericardial effusion.” Fahey R, Rozanski E, Paul A, Rush JE. J Vet Emerg Crit Care (San Antonio). 2017 Jan 12.

Scritto da
Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD

Letto 1454 volte Ultima modifica il Lunedì, 23 Gennaio 2017 11:59

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.