Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6614 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Lunedì, 30 Gennaio 2017

Standard di cura e sterilizzazione del coniglio d’affezione: conoscenze disomogenee tra i proprietari

  • Veterinari, venditori e professionisti del settore possono promuovere una maggiore consapevolezza e un conseguente maggiore benessere di questi animali
Vota questo articolo
(0 Voti)

rabbitLa conoscenza della corretta cura degli animali d'affezione da parte dei proprietari influenza la relazione uomo-animale e il benessere degli animali da compagnia. I conigli sono la terza specie animale d’affezione più comune in molte regioni ma l’evidenza di una mancata consapevolezza da parte dei proprietari circa gli standard di cura necessari per questi animali rende importante comprendere il livello di conoscenze dei proprietari e determinare quali siano le cure riservate a questi animali.

Uno studio ha effettuato un sondaggio tra i proprietari di conigli al fine di esplorare i fattori associati alla loro conoscenza delle cure necessarie per il coniglio e per indagare se i loro animali fossero sterilizzati o meno. Completavano un sondaggio online 2890 proprietari di conigli, con domande riguardanti l’acquisizione dell’animale, la gestione e le cure, lo stato di sterilizzazione, la conoscenza delle cure necessarie per il coniglio e il grado di attaccamento al proprio attuale animale.

Un maggiore attaccamento, la maggiore età dei partecipanti e regolari controlli veterinari erano associati a una maggiore probabilità di rispondere correttamente a domande sulla conoscenza di questa specie animale. Anche il paese di residenza, la struttura presso cui i partecipanti avevano acquistato i loro conigli e il modo in cui erano venuti a conoscenza del sondaggio erano associati al livello di conoscenze dei partecipanti. Circa lo stato di sterilizzazione, maggiori gradi di conoscenza, controlli veterinari regolari e il possesso di un singolo coniglio anziché di più conigli erano associati a maggiori probabilità di possedere un coniglio sterilizzato. Anche il paese di residenza e la struttura presso cui i partecipanti avevano acquisito il loro attuale coniglio erano associati al fatto che l’animale fosse sterilizzato o meno.

Benché i risultati rappresentino le conoscenze e le azioni di una popolazione specifica di proprietari di conigli da compagnia, lo studio suggerisce che le fonti di acquisizione degli animali, i veterinari e i professionisti per animali da compagnia possano avere un ruolo importante nello sviluppo delle conoscenze dei proprietari di conigli da compagnia circa le cure necessarie per questa specie e nel promuovere l’importanza della sterilizzazione in questi animali. Per garantire una relazione coniglio-proprietario di successo sono importanti sforzi volti allo sviluppo di risorse accessibili per l’educazione dei proprietari di conigli da compagnia, concludono gli autori.


“A survey exploring factors associated with 2890 companion-rabbit owners' knowledge of rabbit care and the neuter status of their companion rabbit.”Welch T, Coe JB, Niel L, McCobb E. Prev Vet Med. 2017 Feb 1; 137 (Pt A): 13-23.

Scritto da
Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD

Letto 1797 volte Ultima modifica il Lunedì, 30 Gennaio 2017 11:43

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.