Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6611 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 01 Marzo 2017

Amiloide A sierica nelle patologie respiratorie infettive e non infettive del cavallo

  • Aumento della proteina di fase acuta più affidabile in caso di infezione
Vota questo articolo
(0 Voti)

Schermata 2017 03 01 alle 10.08.32La proteina di fase acuta amiloide A sierica (SAA) è stata indicata come un parametro infiammatorio utile nel cavallo ma gli studi circa le risposte della SAA a specifiche patologie respiratorie sono limitati. Uno studio ha valutato le risposte della SAA in cavalli affetti da malattie respiratorie infettive e non infettive e in soggetti di controllo sani. Si raggruppavano 207 cavalli nelle seguenti categorie: virus dell’influenza equina (EIV), herpesvirus-4 equino (EHV-4), Streptococcus equi subspecies equi (S. equi ss equi), malattia infiammatoria delle vie aeree (IAD) e controlli sani.

I livelli di SAA erano significativamente maggiori nel caso delle malattie respiratorie infettive (EIV, EHV-4, S. equi ss equi) e nei cavalli con IAD, rispetto ai controlli sani. Era presente una differenza significativa tra infezioni virali, batteriche e IAD. Benché i valori di SAA dei soggetti con infezione da S. equi ss equi fossero significativamente maggiori rispetto a quelli dei cavalli con infezioni virali (EIV/EHV-4), l’ampia gamma di valori di SAA precludeva una classificazione accurata dei casi infettivi.

L’aumento della SAA è più affidabile nelle infezioni rispetto alle patologie non infettive delle vie respiratorie. Ciò può facilitare l’identificazione precoce delle infezioni respiratorie, la valutazione della progressione della malattia e la definizione delle misure di biosicurezza e isolamento dei cavalli potenzialmente contagiosi, concludono gli autori.

“Comparison of Serum Amyloid A in Horses With Infectious and Noninfectious Respiratory Diseases” Viner, Molly et al. Journal of Equine Veterinary Science, February 2017V, Volume 49, 11 - 13

Scritto da
Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD

Letto 1127 volte Ultima modifica il Mercoledì, 01 Marzo 2017 10:36

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.