Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6608 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 31 Maggio 2017

Anestesia della cavia: quale protocollo?

  • Medetomidina-midazolam-fentanyl la scelta elettiva. Sconsigliato l’utilizzo di ketamina-xilazina
Vota questo articolo
(0 Voti)

cavia1L’induzione di un’anestesia efficace è difficoltosa nella cavia, la scelta degli anestetici è limitata ed è probabile che i parametri fisiologici siano influenzati in maniera sostanziale dall’anestesia. In uno studio sono stati impiantati dispositivi di radiotelemetria per la rilevazione della pressione ematica in 16 cavie maschio sottoposte ad anestesia con ketamina-xilazina (KX), medetomidina-midazolam-fentanyl (MMF) o isoflurano (Iso, più premedicazione con atropina), in ordine randomizzato e con un intervallo di 7 giorni tra le anestesie.

Ciascuna anestesia durava 40 minuti, dopo i quali si sospendeva la somministrazione di Iso, si antagonizzava completamente MMF con atipamezolo-flumazenil-naloxone e si antagonizzava parzialmente KX con atipamezolo. Si registravano i valori emodinamici continuamente per almeno 240 minuti dopo l’induzione e si monitoravano la frequenza respiratoria, le risposte riflesse e altre osservazioni specifiche fino al ripristino del riflesso di raddrizzamento (RR). Si prelevava sangue dall’orecchio per il test del glucosio a 7,5, 20 e 40 minuti durante l’anestesia.

Il tempo di risveglio era breve con MMF e Iso mentre era prolungato con KX. MMF induceva una caduta solo transitoria della pressione ematica dopo l’antagonizzazione, mentre Iso causava una marcata ipotensione durante il mantenimento e KX un’ipotensione moderata dopo l’antagonizzazione.

MMF e Iso producevano cambiamenti tollerabili della frequenza cardiaca, mentre KX induceva una bradicardia postanestetica a lungo termine. L’ipotermia si verificava con tutte gli anestetici. Gli animali tornavano alla normotermia più rapidamente dopo MMF e poco tempo dopo in seguito a Iso. KX causava un’ipotermia profonda e prolungata.

La respirazione veniva depressa da tutti gli anestetici, in maniera sostanziale con MMF (-41%) e KX (-52%) e in maniera importante durante il mantenimento con Iso (-71%).

La glicemia aumentava durante l’anestesia con MMF e KX, ma i valori rimanevano nell’intervallo di riferimento con tutti gli anestetici. Il carattere e la forza delle risposte riflesse variavano tra gli anestetici.

In conclusione, MMF è l’anestetico elettivo e Iso può essere utilizzato per procedure brevi e non dolorose. Gli autori sconsigliano l’utilizzo di KX nella cavia.


Comparison of physiological parameters and anaesthesia specific observations during isoflurane, ketamine-xylazine or medetomidine-midazolam-fentanyl anaesthesia in male guinea pigs.” Schmitz S, Tacke S, Guth B, Henke J.

Scritto da
Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD

Letto 1823 volte Ultima modifica il Mercoledì, 31 Maggio 2017 09:46

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.