Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6617 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Venerdì, 09 Giugno 2017

Encefalopatia epatica in un boa coda rossa

  • Prognosi infausta in un soggetto di 5 anni con segni neurologici
Vota questo articolo
(0 Voti)

boaUna femmina di boa coda rossa (Boa constrictor imperator) di 5 anni veniva visitatoa per un comportamento neurologico anomalo. L’ecografia rivelava un fegato aumentato di volume con margini arrotondati e aree ipoecogene. Si effettuava un profilo PCR completo ed esami ematologici/emaotochimici. Il profilo PCR virale risultava negativo. Si effettuava una terapia di sostegno con fluidoterapia e supporto nutrizionale con integrazione di carnitina. Si somministrava lattulosio per via orale ogni 24 ore. Il boa moriva tre settimane dopo la visita iniziale.

L’esame istopatologico del fegato mostrava un’estesa degenerazione necrotica con organizzazione centrolobulare degli epatociti e colestasi. L’esame istopatologico del sistema nervoso centrale rivelava degenerazione neuronale e un aspetto iperplastico delle cellule della microglia, morfologicamente simili agli astrociti di tipo II dell’Alzheimer. I risultati dell’esame autoptico indicavano che i segni neurologici erano una conseguenza dell’encefalopatia epatica.

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.

Scritto da
Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD

Letto 697 volte Ultima modifica il Venerdì, 09 Giugno 2017 14:29

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.