Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 5726 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Venerdì, 14 Luglio 2017

Lesioni ossee del cane: citologia e istologia a confronto

Scritto da

  • Assimilabile l’accuratezza delle due metodiche diagnostiche, anche nella determinazione del tipo tumorale
Vota questo articolo
(0 Voti)

Schermata 2017 07 11 alle 09.39.12E’ importante differenziare l’osteosarcoma (OSA) da altre meno frequenti neoplasie ossee primarie, metastasi e lesioni simil-tumorali, poiché il trattamento e la prognosi possono variare conseguentemente. Per questo motivo, è generalmente auspicabile una diagnosi istologica preoperatoria. Quest’ultima richiede il prelievo di biopsie multiple in anestesia generale, con possibili complicazioni quali le fratture patologiche. L’esame citologico degli aghi aspirati potrebbe consentire una diagnosi più precoce, con una significativa riduzione del disagio e della morbilità.

Uno studio retrospettivo ha confrontato l’accuratezza delle biopsie citologiche e istologiche nella diagnosi delle lesioni osteodistruttive canine. Si includevano 68 cani con lesioni ossee. L’accuratezza era determinata confrontando la diagnosi iniziale con la diagnosi istologica finale effettuata su campioni chirurgici o post-mortem, oppure, in caso di lesioni non neoplastiche, con le informazioni di follow-up.

Lo studio includeva 50 tumori ossei maligni primari (40 OSA, 5 condrosarcomi, 2 fibrosarcomi e 3 sarcomi scarsamente differenziati), 6 metastasi di carcinoma e 12 lesioni non neoplastiche.

L’accuratezza era pari all’83% per la citologia (sensibilità, 83,3%; specificità, 80%) e all’82,1% per l’istologia (sensibilità, 72,2%; specificità, 100%). Il tipo tumorale veniva identificato correttamente nel 50% dei casi mediante esame citologico e nel 55,5% dei casi mediante esame istologico.

Schermata 2017 07 11 alle 09.40.26L’accuratezza della citologia era simile a quella dell’istologia, anche nella determinazione del tipo tumorale. In nessun caso una lesione benigna veniva diagnosticata come maligna all’esame citologico. Quest’ultimo è l’errore diagnostico più importante da prevenire, perché il trattamento dei tumori ossei maligni prevede un approccio chirurgico aggressivo.

Essendo una metodica diagnostica affidabile, la citologia dovrebbe essere ulteriormente considerata nel processo decisionale preoperatorio per le lesioni ossee canine, concludono gli autori.

Comparative Assessment of the Accuracy of Cytological and Histologic Biopsies in the Diagnosis of Canine Bone Lesions.” Sabattini S, Renzi A, Buracco P, Defourny S, Garnier-Moiroux M, Capitani O, Bettini G. J Vet Intern Med. 2017 May; 31 (3): 864-871.

 

 


Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
EV, Edizioni Veterinarie

Letto 498 volte Ultima modifica il Venerdì, 14 Luglio 2017 09:53

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.