Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6544 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 20 Settembre 2017

Miopatia atipica equina: acilcarnitina per la stima di sopravvivenza

  • Elevata sensibilità e specificità nella previsione del rischio di decesso nei soggetti affetti, in uno studio
Vota questo articolo
(0 Voti)

Schermata 2017 09 20 alle 08.59.29La miopatia atipica (AM) equina è causata dall’intossicazione da ipoglicina A ed è caratterizzata da un elevato tasso di fatalità. La stima predittiva della sopravvivenza nei cavalli affetti da AM è necessaria per evitare sofferenze inutili ad animali con scarsa probabilità di sopravvivenza e focalizzare la terapia di supporto invece sui cavalli con una possibile prognosi favorevole di sopravvivenza.

Uno studio ha ipotizzato che l’esito possa essere previsto precocemente nel corso della malattia sulla base dell’assunzione che il profilo della acilcarnitina rifletta lo squilibrio muscolare. Si sviluppava un modello statistico per pronosticare il rischio di decesso negli animali affetti e si riscontrava che la stima dell’esito poteva essere derivata da 3 acilcarnitine (C2, C10:2 e C18) con elevata sensibilità e specificità.

La stima della prognosi di sopravvivenza consente di distinguere i cavalli che sopravviveranno da quelli che non sopravviveranno, indipendentemente dai gravi segni di rabdomiolisi acuta presenti in entrambi i gruppi.


Acylcarnitines profile best predicts survival in horses with atypical myopathy.” Boemer F et al. PLoS One. 2017 Aug 28; 12 (8): e0182761.

Scritto da
Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD

Letto 743 volte Ultima modifica il Mercoledì, 20 Settembre 2017 09:01

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.