Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 5818 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Venerdì, 10 Novembre 2017

Tetralogia di Fallot estrema e policitemia in un furetto

Scritto da

  • Prognosi infausta in un soggetto di 5 mesi
Vota questo articolo
(0 Voti)

Schermata 2017 11 10 alle 11.16.59Un furetto (Mustela putorius furo) maschio intero di 5 mesi veniva visitato per apatia, tachipnea e intolleranza all’esercizio. All’esame clinico iniziale i due segni primari identificati erano la tachipnea e la cianosi. L’esame ematologico rivelava una grave policitemia con linfopenia, neutrofilia ed eosinofilia. L’esame radiografico rivelava cardiomegalia e un quadro polmonare alveolare diffuso. Si effettuava quindi un’ecocardiografia che mostrava un difetto del setto interventricolare, occlusione dell’arteria polmonare, overriding dell’aorta e ipertrofia ventricolare destra.

Tutte le alterazioni erano compatibili con la tetralogia di Fallot (TOF). Si effettuava una flebotomia e in seguito si manteneva l’animale con ossigeno e fluidoterapia. Il giorno seguente l’ematocrito scendeva all’11% e migliorava la difficoltà respiratoria. Quattro giorni dopo si verificava un peggioramento clinico e l’animale veniva soppresso.

L’esame autoptico confermava la presenza di TOF estrema con polmonite interstiziale diffusa secondaria a Pneumocystis carinii. A conoscenza dell’autore si tratta della prima descrizione di tetralogia di Fallot con policitemia in un furetto.

“Extreme Tetralogy of Fallot With Polycythemia in a Ferret (Mustela putorius furo).” Dias S, Planellas M, Canturri A, Martorell J. Top Companion Anim Med. 2017 Jun; 32 (2): 80-85.

 


Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
EV, Edizioni Veterinarie

Letto 165 volte Ultima modifica il Venerdì, 10 Novembre 2017 11:18

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.