Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6841 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Lunedì, 20 Novembre 2017

Cheratite da microfilarie in sette cani

  • Opacità corneali superficiali e iperemia congiuntivale. Lesioni cutanee associate
Vota questo articolo
(0 Voti)

filaLa diagnosi di cheratite parassitaria non è frequente negli animali domestici. Uno studio ha descritto gli aspetti clinici e istopatologici della cheratite cronica causata da microfilarie in 7 cani. Tutti i cani presentavano opacità corneali superficiali di vario grado a carico delle regioni perilimbare e centrale della cornea, e altre aree opache in forma di depositi cristallini e vascolarizzazioni corneali. Le lesioni erano bilaterali e associate a un’iperemia congiuntivale da lieve a moderata. Non vi era anamnesi di blefarospasmo o prurito e nessun soggetto presentava erosioni epiteliali.

La biopsia corneale rivelava la presenza di microfilarie libere nello stroma corneale, con gradi variabili di infiammazione e distruzione delle fibre collagene. Le microfilarie erano inoltre presenti in lesione cutanee, osservate mediante skin snip.

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.

Scritto da
Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD

Letto 1235 volte Ultima modifica il Lunedì, 20 Novembre 2017 09:38

SCIVAC Rimini Web

eveditoria Editoria Scientifica

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.