Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6457 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Lunedì, 19 Febbraio 2018

Exeresi fluorescina-guidata di lesioni intracraniche nel cane

  • Accordo tra aspetti MRI, diagnosi istopatologica e colorazione intraoperatoria
Vota questo articolo
(0 Voti)

Schermata 2018 02 15 alle 09.27.38Uno studio prospettico ha valutato la sicurezza dell’iniezione endovenosa intraoperatoria di fluorescina sodio (FS) e chiarito la relazione tra gli aspetti MRI, la diagnosi istopatologica e le caratteristiche di colorazione intraoperatoria delle lesioni intracraniche in 23 cani.

L’unico effetto avverso notato era il vomito ripetuto in 2 soggetti. L’intensità e il pattern dell’enhancement del gadolinio (Gd) preoperatorio e della colorazione FS intraoperatoria erano apparentemente in accordo. Il glioma di grado elevato e il sarcoma istiocitario avevano una colorazione FS più intensa. Anche le lesioni con forte rinforzo Gd, inclusi i meningiomi e i tumori del plesso corioideo, presentavano colorazioni FS intense.

L’utilizzo intraoperatorio di FS è una tecnica semplice e sicura per guidare l’exeresi delle lesioni intracraniche nel cane. Gli aspetti relativi al rinforzo Gd, alla colorazione FS e al quadro istopatologico apparivano in accordo, anche se richiedono la validazione in un maggiore numero di casi.

L’uso intraoperatorio di FS può migliorare la prognosi dei tumori cerebrali nel cane guidandone l’asportazione, concludono gli autori.


“Fluorescein sodium-guided resection of intracranial lesions in 22 dogs”. Nakano Y et al. Vet Surg. 2018 Feb; 47 (2): 302-309.

 

Scritto da
Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD

Letto 721 volte Ultima modifica il Lunedì, 19 Febbraio 2018 10:55

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.