Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6454 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Lunedì, 23 Aprile 2018

Citochine infiammatorie e proteina C-reattiva in cani con SIRS

  • Durante il trattamento della SIRS la CRP si riduce; nessuna citochina è risultata associata all’outcome
Vota questo articolo
(0 Voti)

SIRSUno studio clinico, prospettico e osservazionale ha valutato la cinetica della proteina C-reattiva (CRP, C-Reactive Protein), dell’interleuchina 6 (IL-6, Interleukin 6) e del fattore di necrosi tumorale alfa (TNF-α, Tumor Necrosis Factor Alpha) in 69 cani con la sindrome della risposta infiammatoria sistemica (SIRS, Systemic Inflammatory Response Syndrome). L’ipotesi degli autori è che la concentrazione di CRP si correli con le concentrazioni di IL-6 e TNF-α, e che essa vari nel corso dell’ospedalizzazione in funzione della malattia sottostante e che possa costituire, pertanto, un indice prognostico.

Campioni di siero/plasma sono stati raccolti al momento dell’ammissione (T0), dopo 6 (T6), 12 (T12), 24 (T24), e 72 (T72) ore, e alla visita di controllo almeno 1 mese dopo la dimissione (T1m). Le malattie sottostanti sono state classificate in : infettive (I), neoplastiche (N), traumatiche (T), dilatazione-torsione gastrica (GDV, Gastric-Dilation and Volvulus), altre patologie gastrointestinali (GI), renali (R) e miste (M).

Dei 69 cani, 42 sono sopravvissuti, 8 sono deceduti e 17 sono stati sottoposti ad eutanasia. Diciannove cani sono stati condotti alla visita di controllo a 1 mese dalla dimissione. La concentrazione di CRP a T0 era al di sopra del range di riferimento nel 73,1% (49/67), invece la sua concentrazione è rimasta all’interno del range di riferimento per tutta la durata dell’ospedalizzazione solo nel 6% (4/67) dei pazienti. Le concentrazioni sieriche di CRP erano significativamente più elevate (P<0,0001) a T0 e in tutti gli altri prelievi effettuati durante l’ospedalizzazione rispetto a T1m, con le concentrazioni maggiori rilevate a T24. A T1m, le concentrazioni sieriche di CRP erano all’interno del range di riferimento nel 95% (18/19) dei cani. La CRP sierica e l’IL-6 plasmatica sono risultate essere significativamente correlate (P<0,001, r=0,479). Infine, nessuna delle citochine misurate ha mostrato una associazione con le classi di patologie sottostanti o con l’outcome.

Gli autori concludono che la concentrazione di CRP sia aumentata nei cani con SIRS, e che si riduca durante il trattamento e l’ospedalizzazione. Nessuna tra le citochine valutate (CRP sierica, IL-6 plasmatica e TNF-α) è risultata essere indice predittivo relativamente all’outcome nei cani con SIRS.

 

“Inflammatory cytokine and C-reactive protein concentrations in dogs with systemic inflammatory response syndrome” Gommeren K, et al. J Vet Emerg Crit Care (San Antonio). 2018 Jan; 28(1):9-19.


Eleonora Malerba Med Vet PhD

Letto 896 volte Ultima modifica il Lunedì, 23 Aprile 2018 11:34

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.