Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7700 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 13 Giugno 2018

Sedazione con dexmedetomidina e buprenorfina in corso di esame ecocardiografico nel gatto

  • La sedazione con dexmedetomidina e buprenorfina esercita una notevole influenza su diversi parametri dell’esame ecocardiografico
Vota questo articolo
(0 Voti)

CatEchoGli agenti sedativi vengono occasionalmente utilizzati nei gatti per consentire l'esame ecocardiografico durante lo screening per malattie cardiache, come la cardiomiopatia ipertrofica (HCM, hypertrophic cardiomyopathy). A causa dei loro effetti emodinamici, i sedativi possono alterare le misurazioni ecocardiografiche.

Uno studio prospettico ha valutato gli effetti della sedazione con dexmedetomidina e buprenorfina sulle variabili ecocardiografiche, sulla pressione arteriosa (PA) e sulla frequenza cardiaca (FC) in 50 gatti sani.

Per leggere l’articolo completo devi fare login con i tuoi codici EGO.

Scritto da
Eleonora Malerba Med Vet PhD

Letto 1390 volte

vetchannel.jpg

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares
0
Shares