Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6544 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 27 Giugno 2018

Magnesiemia e malattia renale cronica nella specie felina

  • I gatti con CKD che presentano delle basse concentrazioni plasmatiche di magnesio hanno una prognosi peggiore
Vota questo articolo
(0 Voti)

magnesioIn medicina umana, l'ipomagnesiemia è associata ad un aumento della mortalità e ad un declino della funzionalità renale nei soggetti con malattia renale cronica (CKD, chronic kidney disease). Nella specie felina, il magnesio è inversamente correlato al fattore di crescita dei fibroblasti-23 (FGF-23, fibroblast growth factor-23), un importante fattore prognostico in corso di CKD. Tuttavia, il significato prognostico del magnesio plasmatico nei gatti con CKD è sconosciuto.

Uno studio ha voluto indagare la relazione tra la concentrazione plasmatica totale di magnesio (tMg) e la concentrazione plasmatica del FGF-23, stabilire il tasso di mortalità e di progressione della malattia in 174 gatti con CKD iperazotemia (stadi IRIS 2-4).

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.


Eleonora Malerba Med Vet PhD

Letto 701 volte Ultima modifica il Martedì, 26 Giugno 2018 15:05

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.