Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6544 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Lunedì, 30 Luglio 2018

Effetto della refrigerazione di campioni destinati all’urinocoltura

  • La refrigerazione determina un calo della sensibilità rispetto alla processazione immediata
Vota questo articolo
(0 Voti)

urinocolturaUno studio prospettico si è posto l’obiettivo di valutare l’effetto di 24 ore di refrigerazione su 104 campioni di urina raccolti tramite cistocentesi da cani con sintomi clinici compatibili con infezioni del tratto urinario (UTI, urinary tract infection).

Un'aliquota da 1 mL di ciascun campione di urina è stata refrigerata a 5 ° C per 24 ore in una provetta di vetro e, solo successivamente, processata per un esame batteriologico quantitativo. Un'aliquota da 0,5 mL è stata aggiunta a 3 mL di brodo triptico di soia e refrigerata a 5 ° C per 24 ore, quindi processata per l’esame batteriologico. Infine, la quota rimanente è stata processata immediatamente.

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.


Eleonora Malerba Med Vet PhD

Letto 923 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.