Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6541 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Venerdì, 21 Settembre 2018

Trattamento con acido ialuronico intrarticolare nel cavallo

  • Nessuna differenza significativa rispetto al gruppo placebo (soluzione salina) in nessuno dei biomarcatori valutati
Vota questo articolo
(0 Voti)

amfL'attività infiammatoria e degenerativa all'interno delle articolazioni può essere studiata in vivo tramite l'analisi di biomarcatori del liquido sinoviale (LS), coinvolti nei processi infiammatori e di turnover tissutale.

Lo scopo di questo studio era quello di indagare la risposta di specifici biomarcatori del LS dopo trattamento intrarticolare con acido ialuronico non-animale stabilizzato (NASHA, non-animal stabilized hyaluronic acid) ad alto peso molecolare. L’ipotesi degli autori era che le concentrazioni nel LS di prostaglandina E2 (PGE2), di sostanza P, dell’epitopo 846 localizzato nell’area ricca di condroitin solfato della molecola di aggrecano (CS846) e del carbossipeptide del collagene tipo II (CPII) diminuissero maggiormente nei cavalli trattati con NASHA rispetto al gruppo placebo.

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.


Gaia Carotenuto Med Vet PhDstudent

Letto 616 volte Ultima modifica il Martedì, 18 Settembre 2018 03:00

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.