Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6457 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 03 Ottobre 2018

Perforazione esofagea in 5 cani

  • La gestione medica può essere una valida alternativa rispetto alla più onerosa e invasiva gestione chirurgica
Vota questo articolo
(0 Voti)

T1511C08 Fig06In corso di perforazione esofagea è generalmente raccomandata la gestione chirurgica. Tuttavia questa procedura è costosa e invasiva, e richiede un livello di abilità chirurgica elevato.

In questo studio sono descritti 5 casi di perforazione esofagea secondaria alla presenza di un corpo estraneo esofageo nel cane, trattati con una gestione conservativa.

I segni clinici, al momento della presentazione, erano tachicardia, tachipnea e aumento dello sforzo respiratorio. In tutti i casi è stato eseguito uno studio radiografico del torace che ha evidenziato la presenza di versamento pleurico e mediastinico, suggerendo la presenza di una perforazione esofagea. In 4 cani su 5, dopo la rimozione endoscopica del corpo estraneo, è stata evidenziata una discontinuità a tutto spessore della parete esofagea. Tutti i soggetti sono stati trattati con fluidoterapia e terapia antibiotica endovenosa, analgesia e inibitori di pompa protonica; un cane ha ricevuto prednisolone sodio succinato per via endovenosa a causa di una grave infiammazione del faringe. In 2 casi, in sede endoscopica, è stata posizionata una sonda gastrostomica percutanea per l’alimentazione.
Le complicazioni conseguenti alla rimozione del corpo estraneo faringeo comprendevano pneumotorace in 2 casi e pneumomediastino in 4 casi. Quattro dei 5 cani sono sopravvissuti e non hanno presentato complicazioni nelle 2-4 settimane dopo la dimissione; un cane, invece, è stato sottoposto ad eutanasia a seguito della polmonite da aspirazione sviluppatasi dopo la rimozione del corpo estraneo.

Gli autori concludono che, nei cani con perforazione dell'esofago secondaria alla presenza di un corpo estraneo, la gestione medica può essere una valida opzione terapeutica, alternativa alla gestione chirurgica.

 

“Medical management of esophageal perforation secondary to esophageal foreign bodies in 5 dogs” Teh H, et al. J Vet Emerg Crit Care (San Antonio). 2018 Sep;28(5):464-468. doi: 10.1111/vec.12757. Epub 2018 Aug 20.


Eleonora Malerba Med Vet PhD

Letto 738 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.