Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6252 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Lunedì, 29 Ottobre 2018

Dimetilarginina simmetrica e creatinina nei gatti Birmani

  • Superiorità dell’SDMA rispetto alla creatinina sierica per valutare la malattia renale cronica nei gatti Birmani
Vota questo articolo
(0 Voti)

birmanÈ noto che i gatti Birmani hanno valori di creatinina sierica più elevati rispetto ad altre razze feline. In questo contesto sarebbe utile individuare un parametro che, meglio della creatinina, consenta di valutare la malattia renale cronica.

L’obiettivo di questo studio era quello di valutare come fossero le concentrazioni di dimetilarginina simmetrica (SDMA, symmetric dimethylarginine) nei gatti Birmani clinicamente sani rispetto alla popolazione felina generale.

Creatinina ed SDMA sieriche sono state misurate in 50 gatti Birmani clinicamente sani e in 46 gatti di altre razze.

Sia la creatinina (1,58 ± 0,36 mg/dl) che l’SDMA (12,2 ± 2,8 μg/dl) dei gatti Birmani erano più elevate (P <0,001) rispetto ai gatti di altre razze (1,19 ± 0,17 mg/dl; 10,3 ± 2,5 μg/dl). Venti dei 50 gatti Birmani (40%) avevano una creatinina sierica più alta sia dell’intervallo di riferimento della popolazione felina generale, sia della soglia limite per classificare lo stadio IRIS 2 (1,6 mg/dl). Le concentrazioni di SDMA erano superiori ai range di riferimento in 10/50 Birmani (20%) e in 4/46 gatti appartenenti ad altre razze (8,7%). Considerando solo i gatti Birmani, il numero di soggetti con SDMA >14 μg/dl era più basso (P <0,017) rispetto a quello dei soggetti con creatinina >1,60 mg/dl.

L’SDMA sembrerebbe essere un marcatore migliore della creatinina per valutare la malattia renale cronica nei gatti Birmani, quando si utilizzano range di riferimento non specifici per la razza. Gli autori concludono che, valutando sia la creatinina che l’SDMA, si possano evitare errori nella diagnosi e stadiazione della malattia renale cronica nei gatti Birmani.

 

“Serum symmetric dimethylarginine and creatinine in Birman cats compared with cats of other breeds” Paltrinieri S, et al. J Feline Med Surg. 2018 Oct;20(10):905-912. doi: 10.1177/1098612X17734066. Epub 2017 Oct 10.


Eleonora Malerba Med Vet PhDstudent

Letto 588 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.