Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6454 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Venerdì, 02 Novembre 2018

Difetto parziale del setto atrioventricolare in un coniglio

  • Un case report in cui viene descritta per la prima volta questa cardiopatia congenita nel coniglio domestico
Vota questo articolo
(0 Voti)

rabbitLe malattie cardiache congenite sono state descritte raramente nei conigli. In questo case report sono descritte le caratteristiche cliniche, radiografiche ed ecocardiografiche in corso di difetto parziale del setto atrioventricolare in un coniglio domestico.

Un coniglio maschio vaccinato di 3 mesi di età e di 380 grammi di peso corporeo è stato portato a visita per ridotta attività, aumento della frequenza respiratoria, anoressia e ridotta produzione fecale della durata di 2 giorni.

Le radiografie total body hanno evidenziato una grave cardiomegalia associata a dilatazione dei vasi polmonari e alla presenza di un pattern interstizio-alveolare. Le immagini ecocardiografiche hanno mostrato una dilatazione delle camera cardiache, anomalie di flusso a livello di atri e rigurgito mitralico. Nonostante il coniglio fosse stato sottoposto a terapia con furosemide e con l’inibitore dell’enzima di conversione dell’angiotensina, le condizione cliniche sono peggiorate fino al decesso. L’esame necroscopico ha confermato la dilatazione di entrambi i ventricoli e la presenza di un difetto parziale del setto atrioventricolare associato a un difetto del setto interatriale, appena al di sopra delle valvole mitrale e tricuspide.

 

“First description of partial atrioventricular septal defect in a rabbit” Di Girolamo N, et al. Journal of Exotic Pet Medicine. 2018 Oct;27(4):5-9.


Eleonora Malerba Med Vet PhD

Letto 164 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.