Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7610 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Lunedì, 05 Novembre 2018

Analisi del micobiota auricolare in cani con otite esterna

  • In corso di otite, i funghi del genere Malassezia diventano predominanti, riducendo la varietà del micobiota auricolare
Vota questo articolo
(0 Voti)

otite esternaL'otite esterna è una comune patologia ad eziologia multifattoriale che nel cane raggiunge una prevalenza del 10-20%. Nell’uomo è stato osservato che, in condizioni di malattia, la diversità del micobiota (ossia della popolazione fungina) cutaneo aumenta, diversamente nei cani atopici è stata identificata una riduzione della varietà del micobiota cutaneo quando confrontati con i cani sani.

L’obiettivo di questo studio era quello di confrontare la composizione del micobiota auricolare, prelevato mediante l’impiego di tamponi di cotone, tra 6 cani con evidenza clinica e citologica di otite esterna e cinque cani clinicamente sani.

Per leggere l’articolo completo devi fare login con i tuoi codici EGO.

Scritto da
Gaia Carotenuto Med Vet PhDstudent

Letto 1350 volte

VET Channel

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares
0
Shares