Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6252 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Venerdì, 09 Novembre 2018

Coma e stupor in cani e gatti: 386 casi

  • Il trauma cranico è la causa più frequente, outcome migliore nei casi di ipoglicemia
Vota questo articolo
(0 Voti)

chihuaUno studio retrospettivo multicentrico si è posto l’obiettivo di raccogliere i dati relativi a segnalamento, eziologia e outcome a breve termine di soggetti portati in pronto soccorso in stato comatoso o stuporoso.

Sono state analizzate le cartelle cliniche di 386 animali (cani e gatti) per identificare quale fosse l’eziologia più comunemente responsabile dello stato di coma e stupor.

Sono stati identificati 168 cani (n=112, coma ; n=56, stupor) e 218 gatti (n=148, coma ; n=70, stupor). Gli animali sono stati identificati come deceduti (morti o soppressi) o trasferiti (trasferiti a una clinica diurna o dimessi) per definire l’outcome a breve termine. Coma e stupor erano più frequenti nei gatti rispetto ai cani e la razza Chihuahua era sovrarappresentata. La glicemia era frequentemente al di fuori degli intervalli di riferimento. Escludendo le cause sconosciute, le cause più comuni nel cane includevano: trauma cranico 16,0% (n = 27, deceduti n = 22), ipoglicemia 10,7% (n = 18, deceduti n = 8), shock 10,1% (n = 17, deceduti n = 16), crisi convulsive 9,5% (n = 16, deceduti n = 13) e insufficienza renale o epatica 5,3% (n = 9, deceduti n = 7). Le cause più comuni nei gatti comprendevano: trauma cranico 21,6% (n = 47, deceduti n = 38), insufficienza renale o epatica 13,3% (n = 29, deceduti n = 25), intossicazioni 10,1% (n = 22, deceduti n = 18), ipoglicemia 6,0% (n = 13, deceduti n = 4), e shock 5,0% (n = 11, deceased n = 8). Se trattati tempestivamente, il 46,0% dei cani (44/96) e il 41,2% dei gatti (35/85) è sopravvissuto ed è stato trasferito. La mortalità inferiore è stata riscontrata nei casi di coma e stupor da ipoglicemia.

Nei casi in cui la causa era nota, il trauma cranico rappresentava l’eziologia più comune di coma e stupor per entrambe le specie. Fatta eccezione per i casi di coma e stupor conseguenti a ipoglicemia, la prognosi complessiva a breve termine è stata scarsa.

 

“Retrospective characterization of coma and stupor in dogs and cats presenting to a multicentre out-of-hours service (2012-2015): 386 animals” Parratt CA et al. J Vet Emerg Crit Care (San Antonio). 2018 Oct 16. doi: 10.1111/vec.12772. [Epub ahead of print]


Gaia Carotenuto Med Vet PhDstudent

Letto 477 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.