Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6252 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 14 Novembre 2018

Classificazione istologica delle cisti ovariche nella cagna

  • Cagne nullipare di grossa taglia adulte hanno un maggiore rischio di sviluppare cisti ovariche
Vota questo articolo
(0 Voti)

cistiLe ovaie di 21 cagne presentate per ginecopatie sono state rimosse chirurgicamente e sottoposte a esame istologico.

La classificazione istologica standard e la classificazione immunoistochimica di 193 strutture cistiche hanno portato al riconoscimento di 72 cisti epiteliali originatesi dai tubuli corticali dell’epitelio di superficie, 61 cisti follicolari, 38 cisti della rete ovarii, 13 cisti luteiniche e altre 9 cisti non classificabili. Oltre a tenere conto della classificazione istologica, i risultati sono stati interpretati nel contesto della storia medica, dell'esito dell'esame clinico e dei riscontri macroscopici rilevati durante l'ovarioisterectomia.

Le cagne con cisti ovariche (OC, ovarian cysts) e alterazioni riproduttive erano per lo più nullipare, di grossa taglia e con un’età mediana di 9,5 ± 3 anni. Il riscontro di intervalli inter-estrali prolungati o ridotti rispetto agli estri precedenti sembra rappresentare un fattore di rischio relativamente basso per lo sviluppo di OC. Gli autori aggiungono che sono in grado di fornire un quadro istologico di cisti luteiniche raramente osservate, caratterizzato dalla presenza di un’oocita degenerato nella cavità centrale.

 

“Histological classification of canine ovarian cyst types with reference to the medical history” Knauf Y et al. J Vet Sci. 2018 Oct 8. [Epub ahead of print]


Gaia Carotenuto Med Vet PhDstudent

Letto 326 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.