Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6252 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Lunedì, 19 Novembre 2018

Ruolo dell’arginina nell’alimentazione del suino

  • Revisione sul ruolo dell’arginina nella dieta del suino in accrescimento, in gestazione e in allattamento.
Vota questo articolo
(0 Voti)

easset upload file717 72627 eIn passato, l'arginina (Arg) non è stata considerata un nutriente insufficiente nelle diete per i suini in gestazione o in allattamento, a causa della credenza che questi animali potessero sintetizzare quantità sufficienti di Arg per soddisfare i loro bisogni fisiologici. La mancanza di una piena consapevolezza sull’importanza degli aspetti nutrizionali dell’Arg ha contribuito a determinare un'efficienza subottimale della produzione di carne suina. Negli ultimi 25 anni, si è rivolto sempre maggiore interesse nei confronti del metabolismo dell’Arg nel suino, specie che riveste un’importanza agricola e rappresenta un modello di studio della biologia umana.

L'arginina è un amminoacido presente in quantità molto abbondanti nei tessuti dei suini, è quello maggiormente rappresentato nel liquido allantoideo e svolge il ruolo di regolatore chiave dell'espressione genica, della trasduzione del segnale cellulare e delle reazioni antiossidanti.

Evidenze recenti suggeriscono che l'integrazione con lo 0,5-1% di Arg contribuisca alla salute dell'intestino e prevenga la disfunzione intestinale nei suinetti svezzati, migliorando nel contempo le loro prestazioni di crescita e la loro sopravvivenza. Inoltre, l'integrazione di un 1% di Arg nelle diete è necessaria per massimizzare lo sviluppo del muscolo scheletrico e l'efficienza alimentare nei suini in accrescimento, ed è stato osservato che riduce la perdita di massa muscolare nei suini sottoposti a endotossicosi. Infine, l'integrazione dello 0,83% di Arg nelle diete a base di farina di mais e di soia favorisce la sopravvivenza embrionale/fetale e la produzione di latte nelle scrofe in allattamento.

Queste considerazioni hanno portato alla consapevolezza dell’importanza di fornire un adeguato apporto di Arg nella dieta al fine di supportare al meglio le fasi di accrescimento, allattamento e le performance riproduttive nel suino. Questi risultati hanno anche importanti implicazioni per migliorare la nutrizione e la salute degli esseri umani e di altri animali.

 

“BOARD-INVITED REVIEW: Arginine nutrition and metabolism in growing, gestating, and lactating swine” Wu G, et al. J Anim Sci. 2018 Nov 15. doi: 10.1093/jas/sky377. [Epub ahead of print]


Eleonora Malerba Med Vet PhDstudent

Letto 132 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.