Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6252 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 05 Dicembre 2018

Marker di monitoraggio della funzionalità renale nel gatto

  • I marker più utili sono la creatinina plasmatica nei gatti iperazotemici e il GFR nei gatti non iperazotemici
Vota questo articolo
(0 Voti)

b3ce00f7ad09f7affa04b0b138d236bfGli obiettivi di questo studio erano descrivere la variabilità dei marker di funzionalità renale nei gatti iperazotemici e non, e indagare l’entità dei cambiamenti cui sono soggetti tali marker.

I marker di funzionalità renale indagati erano la creatinina plasmatica, il tasso di filtrazione glomerulare (GFR, glomerular filtration rate) e il peso specifico urinario (USG, urine specific gravity), i quali sono stati valutati al tempo zero e in un secondo “time point”. La variabilità intra-popolazione (coefficiente di variazione, CV%) è stata determinata al tempo zero; invece, la variabilità intra-individuale (CV%) e l’entità dei cambiamenti nel tempo sono stati determinati sulla base delle misurazioni ripetute.

Sono stati inclusi 29 gatti, di cui 5 avevano una malattia renale cronica ed erano iperazotemici. La variabilità intra-individuale nella concentrazione di creatinina era minore nei gatti iperazotemici rispetto ai gatti non iperazotemici (6,81% vs 8,82%), mentre la variabilità intra-individuale del GFR era maggiore nei gatti iperazotemici (28,94% vs 19,98%). La variabilità intra-popolazione era maggiore per il marker USG (67,86% nei gatti iperazotemici e 38,00% nei gatti non iperazotemici). Per quanto riguarda l’entità dei cambiamenti dei marker nel tempo, è stata riscontrata una variazione negativa relativamente alla concentrazione di creatinina sia nei gatti iperazotemici (-0,0265 μmol/l/die) che nei gatti che non lo erano (-0,0344 μmol/l/die); diversamente è stata osservata una variazione positiva relativamente al GFR sia nei gatti iperazotemici (0,0062 ml/min/giorno) che in quelli non iperazotemici (0,0028 ml/min/giorno). La maggior parte dei gatti con malattia renale cronica iperazotemica non ha avuto un declino apprezzabile della funzionalità renale durante lo studio.

I risultati riguardanti la variabilità intra-individuale suggeriscono che i marker più utili per il monitoraggio seriale della funzionalità renale siano la concentrazione di creatinina plasmatica nei gatti iperazotemici e il GFR nei gatti non iperazotemici.

 

“Repeated measurements of renal function in evaluating its decline in cats” Finch NC, et al. J Feline Med Surg. 2018 Dec;20(12):1144-1148. doi: 10.1177/1098612X18757591. Epub 2018 Feb 16.


Eleonora Malerba Med Vet PhDstudent

Letto 607 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.