Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6538 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 19 Dicembre 2018

Sindrome brachicefalica e sintomi gastroenterici nel cane

  • La prevalenza dei sintomi gastrointestinali e il loro miglioramento dopo chirurgia correttiva variano in funzione della razza
Vota questo articolo
(0 Voti)

266Il primo obiettivo di questo studio retrospettivo era quello di valutare la prevalenza dei sintomi gastrointestinali nei cani di razza bulldog francese, bulldog inglese e nei carlini portati in visita per sindrome brachicefalica; secondariamente gli autori hanno voluto indagare gli effetti della chirurgia correttiva delle vie aeree sull’evoluzione di tali sintomi gastrointestinali.

Al momento della visita è stata valutata la presenza di ptialismo, rigurgito e vomito utilizzando un sistema di punteggio precedentemente stabilito. Tutti i cani sono stati sottoposti ad intervento di stafilectomia e rinoplastica delle cartilagini alari. I segni gastrointestinali sono stati rivalutati, tramite follow-up telefonico, almeno 6 settimane dopo l'intervento chirurgico.

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.


Gaia Carotenuto Med Vet PhDstudent

Letto 1173 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.