Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6538 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 20 Febbraio 2019

Dermatofitosi nel gatto: è possibile la decontaminazione ambientale?

  • La decontaminazione degli ambienti in cui hanno vissuto gatti affetti da Microsporum canis è possibile
Vota questo articolo
(0 Voti)

microsporumLa dermatofitosi è una malattia micotica della cute. Una componente fondamentale del trattamento è la pulizia e la disinfezione dell'ambiente per evitare risultati falsi positivi dovuti alla persistenza del fungo nell’ambiente. Tuttavia, è opinione piuttosto diffusa che la decontaminazione delle case sia difficile o, addirittura, impossibile.

Sono state identificate 70 case-famiglia affidatarie in cui gatti infetti da Microsporum canis avevano vissuto per diversi periodi di tempo. Gli oggetti erano stati rimossi dalle stanze che ospitavano i gatti, gli ambienti erano stati puliti con detersivi domestici da banco, risciacquati e le superfici erano state disinfettate con candeggina per uso domestico a concentrazione 1:100 oppure perossido di idrogeno.

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.


Gaia Carotenuto Med Vet PhDstudent

Letto 318 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.