Stampa questa pagina
Venerdì, 15 Marzo 2019

Solfato di magnesio nella sindrome di “headshaking” del cavallo

  • L’infusione endovenosa di MgSO4 ha ridotto significativamente il comportamento di headshaking nei cavalli affetti
Vota questo articolo
(0 Voti)

headshakingLa sindrome di “headshaking” mediata dal trigemino è conseguente ad una riduzione della soglia di sensibilizzazione del nervo trigemino ed è responsabile di un apparente dolore facciale. Il magnesio può avere una funzione neuroprotettiva sulla soglia di sensibilizzazione delle fibre nervose e, potenzialmente, potrebbe attenuare i sintomi conseguenti al dolore neuropatico.

L’obiettivo di questo studio prospettico crossover randomizzato era quello di indagare come si modificasse il comportamento di headshaking in 6 cavalli affetti dalla sindrome dopo l'infusione endovenosa di solfato di magnesio.

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.


Gaia Carotenuto Med Vet PhDstudent

Letto 516 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.