Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6423 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Lunedì, 25 Marzo 2019

Anticorpi alimento-specifici nella saliva e nel sangue di cani allergici

Vota questo articolo
(0 Voti)

Dog refuses to eatIl protocollo che prevede di sottoporre il paziente ad una dieta di eliminazione (DE) seguita da una dieta di provocazione rappresenta la procedura standard per diagnosticare reazioni avverse al cibo (AFR, adverse food reaction) nei cani, ma l’esecuzione di tale protocollo potrebbe rivelarsi difficile in alcune circostanze.

Questo studio ha indagato l'accuratezza di un test sulla saliva che rileva la presenza di IgA e IgM alimento-specifiche e di un test ELISA da siero per la presenza di IgE alimento-specifiche.

A questo scopo sono stati selezionati 3 gruppi di cani: il gruppo 1 (n = 11) includeva cani con AFR precedentemente diagnosticata e sotto controllo; il gruppo 2 (n = 15) comprendeva cani con dermatite allergica all'inizio della loro DE; e il gruppo 3 (n = 16) era composto da cani sani. Campioni di saliva sono stati raccolti da tutti e 3 i gruppi, mentre campioni di sangue sono stati prelevati dai cani del gruppo 1 e del gruppo 3. I risultati della risposta clinica alle diete di provocazione con i singoli componenti alimentari sono stati confrontati con i risultati dei test.

Quarantuno cani hanno completato lo studio; mentre di un cane è stato perso il follow-up. Questi soggetti sono stati sottoposti ad un totale di 163 diete di provocazione. Sensibilità, valore predittivo positivo e rapporto di verosimiglianza, specificità, valore predittivo negativo e rapporti di probabilità sono risultati insoddisfacenti nella maggior parte dei casi per entrambi i test; solo nel gruppo 2, il test delle IgM ha mostrato una specificità moderata. Non c'era una chiara differenza nel numero di reazioni positive tra cani allergici e cani sani.

Sulla base di questi risultati, il test sulla saliva per IgA e IgM alimento-specifiche e il test ELISA da siero per IgE alimento-specifiche non erano affidabili per diagnosticare le AFR nella specie canina. Gli autori concludono che, fino a quando non saranno disponibili dati più completi, la dieta di eliminazione rimane la procedura standard di riferimento per la diagnosi di questa malattia.

 

“Testing for food-specific antibodies in saliva and blood of food allergic and healthy dogs” healthy dogs” Udraite Vovk L, et al. The Veterinary Journal Volume 245, March 2019, Pages 1-6


Gaia Carotenuto Med Vet PhDstudent

Letto 633 volte Ultima modifica il Sabato, 23 Marzo 2019 16:49

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.