Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6538 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 03 Aprile 2019

Fenobarbitale transdermico nei gatti sani

  • La somministrazione transdermica in gel PLO si associa a concentrazioni sieriche rilevabili, ma inferiori a quelle considerate terapeutiche
Vota questo articolo
(0 Voti)

transdermals 680x1024Lo scopo di questo studio era quello di determinare la sicurezza della somministrazione transdermica del fenobarbitale e verificare il raggiungimento di concentrazioni sieriche idonee nei gatti sani. Gli autori ipotizzano che la somministrazione transdermica consenta il raggiungimento di concentrazioni sieriche terapeutiche (15-45 μg/mL) con solo minimi effetti collaterali a breve termine.

Lo studio ha coinvolto gatti ritenuti sani sulla base dell’esame fisico, dell’esame neurologico e di un profilo emato-chimico nella norma. Il fenobarbitale transdermico in gel PLO (Pluronic Lecithin Organo-gel) è stato somministrato alla dose di 3,0-3,1 mg/kg per pinna auricolare (per un totale di 6,0-6,2 mg/kg) ogni 12 ore per 14 giorni. Le concentrazioni sieriche di fenobarbitale sono state misurate 3-6 ore dopo la somministrazione del gel per sette volte nei 15 giorni.

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.


Gaia Carotenuto Med Vet PhDstudent

Letto 621 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.