Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6387 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Lunedì, 08 Aprile 2019

Studio immunoistochimico sulle patologie prostatiche canine

  • La densità di linfociti T e B è significativamente maggiore nel carcinoma prostatico
Vota questo articolo
(0 Voti)

prstL’obiettivo di questo studio era quello di caratterizzare, mediante indagine immunoistochimica, la densità di linfociti T e B in corso di iperplasia prostatica benigna (IPB, n = 15), di carcinoma prostatico (CP, n = 24) e in prostate non affette da nessuna di queste due condizioni (n = 6).

I risultati hanno rivelato un aumento statisticamente significativo dei linfociti T e B nei CP rispetto a quanto osservato nei campioni con IPB e nelle prostate sane. Per quanto riguarda le varianti istologiche del CP, il numero più basso di linfociti CD3+ e CD79+ è stato osservato nel tipo più indifferenziato (solido). La densità delle cellule CD3+ era positivamente correlata con il tempo di sopravvivenza.

Questi risultati possono aiutare a comprendere i meccanismi immunologici che regolano lo sviluppo e la progressione dell’IPB e del CP, oltre a fornire dati di base per futuri studi immunoterapeutici.

 

“An immunohistochemical study of T and B lymphocyte density in prostatic hyperplasia and prostate carcinoma in dogs” Palmieri C, et al. Res Vet Sci. 2019 Feb;122:189-192. doi: 10.1016/j.rvsc.2018.11.022. Epub 2018 Nov 27.


Eleonora Malerba Med Vet PhDstudent

Letto 299 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.