Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6463 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 17 Aprile 2019

Relazione tra stenosi lombosacrale e vertebre transizionali nel gatto

  • La presenza di vertebre transizionali lombosacrali è un fattore di rischio per lo sviluppo di stenosi lombosacrali
Vota questo articolo
(0 Voti)

cat slsNella specie canina è stata dimostrata la relazione tra la presenza di vertebre transizionali lombosacrali e lo sviluppo di stenosi lombosacrali.

Lo scopo di questo studio era quello di indagare la relazione tra la presenza di vertebre transizionali lombosacrali e la stenosi lombosacrale nella specie felina.

A questo scopo, le cartelle cliniche e gli studi di diagnostica per immagini di 13 gatti con diagnosi di stenosi lombosacrale sono stati esaminati retrospettivamente per identificare le anomalie lombosacrali e per confrontarle con le immagini di 405 gatti sottoposti ad esame TC per ragioni non correlate ad una malattia del midollo spinale.

I sintomi clinici associati alle stenosi lombosacrali comprendevano dolore lombosacrale, coda portata bassa, difficoltà a saltare, incontinenza urinaria o fecale. I sintomi neurologici includevano deficit propriocettivi, paraparesi deambulatoria, atassia a carico degli arti pelvici, riduzione dei riflessi spinali e del riflesso perianale. Tali sintomi erano presenti da un minimo di 1 giorno ad un massimo di 10 mesi (media 3 mesi). In 7 dei 13 gatti con stenosi lombosacrale (53,8%) è stata diagnosticata la presenza di vertebre transizionali lombosacrali. Diversamente, in soli 24 dei 405 gatti facenti parte della popolazione di controllo (5,9%) è stata diagnosticata la presenza di vertebre transizionali lombosacrali. Questi risultati stanno ad indicare che, nel gatto, le stenosi lombosacrali sono significativamente associate alla presenza di vertebre transizionali lombosacrali (odds ratio 18,52, P <0,0001). La presenza di segni clinici di stenosi lombosacrale nei gatti con vertebre transizionali lombosacrali non era significativamente diversa da quella riferita nel gruppo di controllo. Infine, la presenza di vertebre transizionali lombosacrali non è risultata essere correlata con la razza (P> 0,99) o con il sesso (P = 0,29).

Sebbene la stenosi lombosacrale sia una malattia spinale rara nella specie felina, la presenza di vertebre transizionali lombosacrali è da considerare un importante fattore di rischio per il suo sviluppo.

 

“Lumbosacral transitional vertebrae in cats and its relationship to lumbosacral vertebral canalstenosis” Harris G, et al. J Feline Med Surg. 2019 Apr;21(4):286-292. doi: 10.1177/1098612X18774449. Epub 2018 May 23.


Eleonora Malerba Med Vet PhD

Letto 364 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.