Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6423 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 01 Maggio 2019

Papillomavirus bovino

  • Uno studio volto a definire il profilo ematologico e immunofenotipico che caratterizza i bovini infetti
Vota questo articolo
(0 Voti)

BPVI Papillomavirus sono, tra i virus animali, quelli con la più vasta diffusione, considerato che molti ospiti possono albergare anche più specie differenti.

L’obiettivo di questo studio era quello di valutare il profilo ematologico e immunofenotipico di bovini infetti dal Papillomavirus bovino (BPV, bovine papillomavirus).

A questo scopo, sono stati prelevati campioni di sangue da 10 soggetti con manifestazione clinica cutanea di BPV e da soggetti senza papillomatosi clinica (gruppo di controllo).

Dal confronto tra i profili ematologici di questi 2 gruppi è emerso che gli individui infetti con il BPV presentano una riduzione significativa dell’emoglobina e dell’ematocrito. I risultati hanno, inoltre, evidenziato un aumento delle cellule natural killer nel gruppo di animali infetti rispetto al gruppo di controllo, così come una riduzione delle cellule T γδ+ e del rapporto CD4+/CD8+. Infine, è stato osservato che l’infezione indotta dalla presenza del virus stimola la risposta infiammatoria dei linfociti T CD8+, coinvolti nella produzione di IFN-γ e di IL-17.

Questi risultati, sebbene esclusivamente preliminari, forniscono informazioni per una più completa comprensione dei meccanismi immunitari che si innescano nei bovini infetti dal BPV.

 

“Haematological and immunophenotypic evaluation of peripheral blood cells of cattle naturallyinfected with bovine papillomavirus” Bassi PB, et al. Vet J. 2019 Feb;244:112-115. doi: 10.1016/j.tvjl.2018.12.004. Epub 2018 Dec 21.


Gaia Carotenuto Med Vet PhDstudent

Letto 276 volte Ultima modifica il Martedì, 30 Aprile 2019 19:31

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.