Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6493 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 15 Maggio 2019

Misurazione dell’angolo del piatto tibiale

  • Né la rotazione tibiale, né la rottura del legamento crociato craniale influenzano significativamente la misurazione
Vota questo articolo
(0 Voti)

maxresdefaultLo scopo di questo studio ex vivo era quello di determinare l'influenza esercitata dalla rotazione tibiale sulla misurazione radiografica dell'angolo del piatto tibiale (TPA, tibial plateau angle) sia nell’articolazione normale che in condizioni di rottura del legamento crociato craniale (LCCr).

A questo fine, sono stati impiegati 5 paia di arti posteriori di cadaveri esenti da osteoartrosi. Le radiografie mediolaterali delle articolazioni del ginocchio sono state effettuate a 0°, 10°, 20° e 30° di rotazione interna ed esterna della tibia, sia con il LCCr ancora integro che dopo resezione dello stesso. Due fili di Kirschner sono stati posizionati nei punti di repere craniale e caudale del piatto tibiale, e le immagini a 0° sono state nuovamente scattate, in modo da ottenere il TPA anatomico. Cinque osservatori hanno misurato il TPA due volte per ciascuna immagine.

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.


Gaia Carotenuto Med Vet PhDstudent

Letto 355 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.