Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6423 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Venerdì, 17 Maggio 2019

Resistenza antimicrobica di Streptococcus suis

  • È più frequente l’antibiotico resistenza nei confronti dei principi attivi somministrati per via orale
Vota questo articolo
(0 Voti)

getvetbaktimageIl presente studio ha indagato la resistenza antibiotica di colonie di Streptococcus suis ottenute da suinetti clinicamente malati e da suini sani in diversi stadi della filiera produttiva.

La sensibilità antimicrobica delle colonie di Streptococcus suis (N = 379) è stata testata utilizzando il metodo della disco diffusione in agar.

Le colonie di batteri prelevate dai suinetti clinicamente malati avevano una prevalenza più elevata di resistenza rispetto alle colonie prelevate dai suini sani. C'era una prevalenza da elevata a moderata di resistenza agli antibiotici comunemente usati nelle diete dei suinetti, quali la tetraciclina (84,2%), la tiamulina (65,2%) e la spectinomicina (40,4%). Diversamente, c'era una bassa prevalenza di resistenza agli antimicrobici usati solo come trattamenti parenterali e non aggiunti ai mangimi (ad esempio ceftiofur e florfenicolo).

Questi risultati dovrebbero aiutare i professionisti nella scelta di farmaci appropriati da utilizzare negli allevamenti di suini.

 

“Antimicrobial resistance of Streptococcus suis isolates recovered from clinically ill nursery pigs and from healthy pigs at different stages of production” Arndt ER, et al. Can Vet J. 2019 May;60(5):519-522.


Eleonora Malerba Med Vet PhD

Letto 117 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.