Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6454 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 12 Giugno 2019

Desossicorticosterone pivalato nel trattamento dell’ipoadrenocorticismo

  • Nella maggior parte dei casi una dose iniziale di 1,5 mg/kg è efficace nel controllare i segni clinici e le concentrazioni elettrolitiche
Vota questo articolo
(0 Voti)

addisons zycortal hidden disease visible answerIl desossicorticosterone pivalato (DOCP) è un farmaco relativamente costoso utilizzato per il trattamento dei cani con ipoadrenocorticismo primario (PH, primary hypoadrenocorticism). Identificare il dosaggio più basso possibile ma che sia allo stesso tempo efficace consentirebbe di ridurre le spese per il proprietario e ottenere una maggiore compliance e motivazione nel curare il proprio cane.

L’obiettivo di questo studio prospettico era quello di testare l’efficacia di un protocollo di trattamento con DOCP a basso dosaggio in 17 cani con PH spontaneo, di cui 12 soggetti con patologia neodiagnosticata e 5 in cui la diagnosi era antecedente e che erano stati precedentemente trattati con fludrocortisone acetato (FA).

In tutti i 12 cani con PH neodiagnosticato la terapia con DOCP è stata iniziata alla dose di 1,5 mg/kg SC; nei cani precedentemente trattati con FA la dose iniziale variava da 1,0 a 1,8 mg/kg SC. I soggetti sono stati rivalutati a intervalli regolari per un minimo di 3 mesi tramite un esame clinico e la determinazione delle concentrazioni sieriche di sodio e potassio. La dose di DOCP è stata modificata in modo da ottenere un intervallo di somministrazione di 28-30 giorni mantenendo, al tempo stesso, le concentrazioni sieriche degli elettroliti all’interno degli intervalli di riferimento.

I cani sono stati seguiti per un tempo mediano (range) di 16,2 mesi (4,5-32,3 mesi). Il dosaggio iniziale era sufficiente in tutti i soggetti (ad eccezione di 2) e richiedeva una significativa riduzione dopo 2-3 mesi di trattamento, raggiungendo un dosaggio mediano di 1,1 mg/kg (0,7-1,8). I cani di 3 anni o più giovani avevano richiesto dosaggi significativamente più alti rispetto ai cani più anziani. Nessuno di essi, tuttavia, aveva necessitato di una dose pari a quella raccomandata dalla casa farmaceutica (2,2 mg/kg).

Gli autori concludono che, nella maggior parte dei cani con PH, una dose iniziale pari a 1,5 mg/kg di DOCP è efficace nel controllare i segni clinici e le concentrazioni sieriche degli elettroliti. Spesso è necessaria una riduzione della dose per riuscire a mantenere un intervallo di somministrazione di 28-30 giorni. Tuttavia, va tenuta in considerazione la possibilità che cani giovani necessitino di dosaggi più elevati.

 

“Evaluation of a low-dose desoxycorticosterone pivalate treatment protocol for long-termmanagement of dogs with primary hypoadrenocorticism” Sieber-Ruckstuhl NS, et al. J Vet Intern Med. 2019 May;33(3):1266-1271. doi: 10.1111/jvim.15475. Epub 2019 Mar 13.


Gaia Carotenuto Med Vet PhDstudent

Letto 327 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.