Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6581 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 25 Settembre 2019

Gestione conservativa della diastasi sacroiliaca

  • Outcome eccellente in quasi la totalità dei pazienti con diastasi ma senza altre fratture concomitanti
Vota questo articolo
(0 Voti)

dsiLo scopo di questo studio era di determinare l’outcome funzionale a medio-lungo termine di gatti con diastasi sacroiliaca (SILF, sacroiliac luxation fracture) gestita in maniera conservativa.

Lo studio ha incluso gatti con SILF che non presentassero altre fratture concomitanti a carico del bacino, gestiti in modo conservativo e che fossero stati sottoposti a studi radiografici di controllo. Le radiografie sono state utilizzate per misurare lo spostamento percentuale dell’articolazione sacroiliaca, il sacral index e l’aspetto radiografico della diastasi. A 6 mesi di distanza dal trauma, i proprietari dei gatti sono stati sottoposti ad un questionario finalizzato a indagare la capacità del gatto di svolgere le normali attività, i tempi di recupero, eventuali cambiamenti comportamentali e qualsiasi necessità di analgesia a lungo termine.

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.


Eleonora Malerba Med Vet PhD

Letto 455 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.