Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6771 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Lunedì, 10 Febbraio 2020

Contaminazione ematica del liquido cerebrospinale: fattori di rischio

  • La maggiore esperienza dell’operatore e il prelievo dalla cisterna magna riducono la probabilità di contaminazione ematica
Vota questo articolo
(0 Voti)

CSF collectionL’obiettivo di questo studio prospettico era quello di identificare i fattori di rischio per la contaminazione ematica durante la raccolta del liquido cerebrospinale (LCS) nella specie canina.

Lo studio è stato condotto su 170 campioni di LCS. I dati raccolti includevano il segnalamento del paziente, il punteggio delle condizioni corporee (BCS, body condition score), il sito di raccolta del liquido cerebrospinale (cisterna cerebellomidollare, detta anche cisterna magna, o cisterna lombare), il numero di tentativi, l'esperienza del medico, la diagnosi finale, l'ora del giorno, la conformazione del cranio e il giorno della settimana. I campioni sono stati analizzati ed è stata registrata la presenza di contaminazione ematica (globuli rossi >500/µl).

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.


Gaia Carotenuto Med Vet PhDstudent

Letto 191 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.