Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7700 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Lunedì, 08 Giugno 2020

Terapia della malattia mitralica in stadio preclinico

  • La combinazione di spironolattone e benazepril pare induca effetti benefici sul rimodellamento cardiaco
Vota questo articolo
(0 Voti)

heartaceiL'efficacia degli inibitori dell’enzima di conversione dell'angiotensina (ACEi, angiotensin-converting enzyme inhibitor) nel determinare il blocco del sistema renina-angiotensina-aldosterone (RAAS, renin-angiotensin-aldosterone system) nei cani con malattia degenerativa mixomatosa della valvola mitrale (MMVD, myxomatous mitral valve disease) in stadio preclinico è controversa.

L’ipotesi degli autori di questo studio è che la somministrazione di spironolattone (2-4 mg ogni 24 ore) e benazepril (0,25-0,5 mg ogni 24 ore) nei cani con MMVD preclinica ritardi lo sviluppo di insufficienza cardiaca (HF, heart failure) e la morte correlata a cause cardiache. La prova di questo ritardo potrebbe essere testimoniata dai rilievi ecocardiografici e dalle concentrazione dei biomarker cardiaci, ossia il frammento amminoterminale del pro peptide natriuretico di tipo B (NT-proBNP) e la troponina cardiaca I (cTnI).

Per leggere l’articolo completo devi fare login con i tuoi codici EGO.

Scritto da
Eleonora Malerba Med Vet PhD

Letto 787 volte

vetchannel.jpg

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares
0
Shares