Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6888 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Lunedì, 22 Giugno 2020

Monitoraggio della terapia con trilostano nei cani con PDH

  • Non sono state individuate delle variabili utili per il monitoraggio terapeutico
Vota questo articolo
(0 Voti)

monitoraggio cushingIl risultato del test di stimolazione con ACTH (ACTHst, ACTH stimulation test), le concentrazioni sieriche di cortisolo (SCC, serum cortisol concentrations) pre e post-trilostano, il peso specifico urinario (USG, urine-specific gravity) e il rapporto cortisolo urinario-creatinina urinaria (UCCR, urine cortisol:creatinine ratios) sono variabili comunemente utilizzate per monitorare il trattamento con trilostano nei cani con iperadrenocorticismo ipofisi-dipendente (PDH, pituitary-dependent hyperadrenocorticism). Nessuna variabile è, tuttavia, in grado di discriminare i cani che ricevono una dose adeguata di trilostano (A) da quelli con un sovradosaggio (O) o un sottodosaggio (U) del farmaco.

Questo studio prospettico, multicentrico ha avuto l’obiettivo di valutare e confrontare le variabili raccomandate per il monitoraggio terapeutico, incluse misurazioni seriali delle SCC in una coorte di cani con PDH in terapia con trilostano.

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.


Gaia Carotenuto Med Vet PhDstudent

Letto 375 volte

SCIVAC Rimini Web

eveditoria Editoria Scientifica

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.