Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6997 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Lunedì, 21 Settembre 2020

Valutazione della proteinuria nel gatto

  • Il dipstick urinario non si è dimostrato un metodo diagnostico efficace
Vota questo articolo
(0 Voti)

dipstickLo studio ha valutato l’utilità del dipstick (strisce reattive) urinario per il rilevamento della proteinuria nel gatto quando utilizzata in combinazione con il peso specifico urinario, rispetto alla misurazione del rapporto proteine‐creatinina urinaria (UPC).


Sono state analizzate retrospettivamente le cartelle cliniche di gatti sottoposti ad un esame delle urine completo e afferenti ad un ospedale di referenza. Sono inoltre stati calcolati: la concordanza diagnostica e l'accuratezza per il test dipstick da solo e in combinazione con il peso specifico delle urine, utilizzando diversi valori di cut-off per la proteinuria. Infine, sono state anche calcolate delle curve ROC (Receiver‐operating characteristic).

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.

Scritto da
Michele Tumbarello Med Vet PhD student

Letto 398 volte Ultima modifica il Lunedì, 21 Settembre 2020 12:44

SCIVAC Rimini Web

eveditoria Editoria Scientifica

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.