Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7040 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Lunedì, 26 Ottobre 2020

Rilievi ecografici in cani con malattia renale cronica

  • Valutare la frequenza delle alterazioni ecografiche renali più frequenti nei cani in diversi stadi di CKD
Vota questo articolo
(0 Voti)

ultrasound for petsNei pazienti affetti da malattia renale cronica (CKD), alcuni rilievi ecografici (US) si sono dimostrati maggiormente correlati, rispetto ad altri, con la progressione della malattia. Lo scopo del presente studio era quello di valutare la prevalenza delle alterazioni ecografiche renali più frequenti nei cani in diversi stadi di CKD e di indagare la loro associazione con gli stadi International Renal Interest Society (IRIS) della CKD.

Sono stati valutati, in maniera retrospettiva, le cartelle cliniche e i referti ecografici di 855 cani. Le alterazioni ecografiche renali più frequenti sono state: aumento dell'ecogenicità corticale, alterato rapporto della giunzione cortico-midollare (C/M) e pielectasia. È stata evidenziata una differenza statisticamente significativa nella prevalenza di profilo renale irregolare, alterata giunzione cortico-midollare, alterato C/M, aumento dell'ecogenicità della corticale e pielectasia nei cani in diversi stadi IRIS. Il numero di cani con più di una alterazione US è aumentato in modo significativo con la progressione dello stadio IRIS.

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.

Scritto da
Tardo Antonio Maria

Letto 282 volte Ultima modifica il Sabato, 24 Ottobre 2020 14:10

SCIVAC Rimini Web

eveditoria Editoria Scientifica

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.