Stampa questa pagina
Lunedì, 16 Novembre 2020

Attività dell'antitrombina e relazione con i marker infiammatori nella specie felina

  • La riduzione dei livelli di antitrombina si associa ad infiammazione in questa popolazione di gatti ospedalizzati
Vota questo articolo
(0 Voti)

gatto hospitalGli autori di questo studio retrospettivo avevano l'obiettivo di determinare se i marker infiammatori potessero essere associati all'attività dell’antitrombina nel gatto.

Sono stati inclusi nello studio 231 gatti ricoverati in un ospedale di referenza; in tali soggetti è stata misurata l'attività dell’antitrombina ed è stata classificata come ridotta (n = 77), intermedia (n = 97) o nel quartile superiore (n = 57). I livelli di odds ratio (OR) sono stati calcolati tra l’attività antitrombinica del quartile inferiore o superiore e ipoalbuminemia, iperfibrinogenemia, neutrofilia a banda e segni di tossicità. La regressione logistica multivariata è stata eseguita per determinare se un'associazione tra neutrofilia a banda e ridotta attività antitrombinica fosse indipendente da una ridotta sintesi epatica, coagulopatia da consumo o da una perdita di proteine.

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.

Scritto da
Michele Tumbarello Med Vet PhD student

Letto 511 volte Ultima modifica il Mercoledì, 28 Ottobre 2020 14:56