Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7087 articoli

Lunedì, 07 Dicembre 2020

Utilizzo del PRP per il trattamento delle ferite cutanee nel cane

  • Il trattamento con PRP autologo ha permesso di ottenere una completa guarigione in assenza di effetti avversi
Vota questo articolo
(0 Voti)

stop bleeding dogs e1554490721649Sia in medicina umana che veterinaria, è ormai noto che il plasma ricco di piastrine (PRP) svolge un ruolo cruciale nella guarigione delle ferite cutanee. Sorprendentemente, fino ad ora, nessuno studio ha descritto l’utilizzo del PRP per il trattamento delle ferite cutanee subacute a tutto spessore del cane. Lo scopo di questo studio era quello di valutare gli effetti di due applicazioni consecutive di PRP autologo, con la seconda applicazione dopo 15 giorni, in 6 cani che presentavano ferite cutanee subacute di grandi dimensioni.

La percentuale di contrazione, riepitelizzazione e guarigione in tutti i pazienti trattati ha indicato che non si sono verificate complicazioni o effetti collaterali, associati al trattamento con PRP, in nessun paziente; tutte le ferite hanno raggiunto la completa chiusura e riepitelizzazione.

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.

Scritto da
Tardo Antonio Maria

Letto 383 volte Ultima modifica il Domenica, 06 Dicembre 2020 16:41

SCIVAC Rimini Web

eveditoria Editoria Scientifica

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.