Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7087 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 16 Dicembre 2020

Sieroprevalenza e fattori di rischio per la leishmaniosi canina in area endemica

  • L’infezione era più frequente nei cani di proprietà rispetto ai cani ospitati nei canili
Vota questo articolo
(0 Voti)

parasite infection leishmaniasis dogsLa leishmaniosi è una parassitosi ampiamente diffusa, trasmessa da vettori, che causa manifestazioni cliniche negli animali e nell'uomo. Nel cane, la leishmaniosi canina (Canine Leishmaniasis, CanL) è stata segnalata in ben 50 paesi e il bacino del Mediterraneo è noto per essere una delle zone più colpite. All'interno di queste aree, la Sardegna è stata a lungo considerata endemica per la leishmaniosi e recentemente è stata segnalata la presenza di due vettori artropodi. Tuttavia, ad oggi, sull'isola non sono state effettuate indagini epidemiologiche sulla CanL. Quindi, l’obiettivo del presente studio era quello di descrivere, per la prima volta, la sieroprevalenza e i fattori di rischio per la leishmaniosi canina in Sardegna.

Sono stati raccolti e analizzati campioni ematici, nonché informazioni generali e reperti clinici da 1.147 cani. I cani erano costituiti da due popolazioni distinte: "cani di proprietà" e "cani dei canili". Gli anticorpi IgG anti-Leishmania sono stati rilevati tramite una metodica IFAT e i campioni sono stati valutati come positivi utilizzando come cut-off una diluizione di 1:80.

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.

Scritto da
Tardo Antonio Maria

Letto 320 volte Ultima modifica il Domenica, 13 Dicembre 2020 20:58

SCIVAC Rimini Web

eveditoria Editoria Scientifica

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.