Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7087 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 13 Gennaio 2021

Indagine sulle infezioni da endoparassiti nel cane e percezione da parte del proprietario

  • Valutare la prevalenza di endoparassiti nei cani di proprietà e indagare i fattori di rischio associati all’infezione
Vota questo articolo
(0 Voti)

Dogs and humansLe infezioni da endoparassiti sono comuni nel cane. Alcuni di questi parassiti sono potenzialmente zoonotici e costituiscono quindi un problema di sanità pubblica. Nel presente studio è stata condotta un'indagine su 26 strutture veterinarie di Belgio e Paesi Bassi per valutare la prevalenza di endoparassiti nei cani di proprietà di età superiore ai 6 mesi; un ulteriore obiettivo era quello di indagare i fattori di rischio associati all'infezione da endoparassiti.

Sono stati analizzati 239 campioni fecali (168 in Belgio e 71 nei Paesi Bassi); 18 cani sono risultati positivi per almeno un tipo di endoparassita e tre cani positivi per due specie di parassiti. Toxocara sp. era l'endoparassita rilevato più frequentemente (4,6%). Tre cani sono risultati positivi per Angiostrongylus vasorum (1,4%) utilizzando il metodo Baermann e in un cane la positività è stata confermata tramite un test rapido antigenico. L'età e il comportamento predatorio sono stati identificati come due fattori di rischio associati all'infezione da endoparassiti. In questo studio, sebbene la maggioranza (77%) dei proprietari abbia riferito di somministrare almeno un trattamento antiparassitario all'anno, solo una minoranza di loro (24,3%) era consapevole del rischio per la salute umana.

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.

Scritto da
Tardo Antonio Maria

Letto 210 volte Ultima modifica il Domenica, 10 Gennaio 2021 18:58

SCIVAC Rimini Web

eveditoria Editoria Scientifica

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.