Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7276 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 26 Maggio 2021

Alterazioni clinico-patologiche in cani con infezione da Acanthocheilonema reconditum

  • I campioni di sangue collezionati da 3020 cani sono stati analizzati con tecnica di Knott modificata per indentificare le microfilarie
Vota questo articolo
(0 Voti)

Hunting dogsAcanthocheilonema reconditum è un parassita trasmesso da artropodi (pulci, pidocchi e zecche) che infetta il cane. Ad oggi, sono disponibili in letteratura pochi dati sulle potenziali alterazioni ematologiche e biochimiche causate da A. reconditum nel cane. Gli obiettivi di questo studio erano quelli di: (1) fornire una panoramica sulla presenza di A. reconditum in Europa, (2) definire la prevalenza dell’infezione da A. reconditum e i fattori di rischio ad essa associati in una specifica popolazione di cani (da caccia) residenti nel Sud Italia e (3) valutare la frequenza delle alterazioni ematochimiche associate all'infezione.

Sono stati collezionati dei campioni di sangue da 3020 cani. I campioni sono stati analizzati con tecnica di Knott modificata per contare e identificare le microfilarie.

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.

Scritto da
Tardo Antonio Maria

Letto 338 volte Ultima modifica il Lunedì, 24 Maggio 2021 19:58

VET Channel

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares
0
Shares